Cosa fare dopo

Cosa fare dopo l'esame dello Screening della Mammella
Tutte le pazienti che necessitano di approfondimento diagnostico vengono prenotate da un TSRM all'uopo individuato (Case Manager), il mercoledì mattina presso l'UO di Diagnostica Senologica di Caserta e il giovedì mattina presso l'UUOO di Diagnostica e Chirurgia Senologica PO Marcianise per l'esecuzione di esami citologici e/o bioptici ecoguidati. Il giovedì pomeriggio, presso l'UO di Chirurgia Senologica PO Marcianise, vengono effettuati gli esami bioptici sotto guida stereotassica mentre il venerdì mattina, presso l'UO di Diagnostica Senologica di Caserta, gli esami mammografici con mezzo di contrasto (CEDM).
Per gli esami citologici e bioptici ecoguidati, la procedura prevede la contemporanea presenza del radiologo (guida) e dell'anatomo-patologo e/o chirurgo (prelievo) e la valutazione in estemporanea della congruità del prelievo. Le risposte citologiche pervengono dopo 3 giorni lavorativi presso l'UO di Diagnostica Senologica di Caserta (lunedì mattina) e dopo 5 giorni lavorativi presso l'UO di Chirurgia Senologica PO Marcianise (giovedì mattina). Le pazienti con esito negativo (C2 o B2) vengono nuovamente inserite in un percorso diagnostico di prevenzione a 6/12 mesi. Le pazienti con esito positivo per Carcinoma della Mammella (C5 o B5) incontrano il lunedì mattina, presso l'UO di Diagnostica Senologica di Caserta, e il giovedì mattina, presso l'UO di Chirurgia Senologica PO Marcianise, il chirurgo senologo che le arruola per il terzo livello chirurgico (preospedalizzazione/stadiazione/intervento).
L'intervento viene effettuato entro 15-21 giorni dalla presa in carico della paziente con l'eventuale collaborazione del chirurgo plastico per la fase ricostruttiva. La risposta dell’esame istologico definitivo perviene dall'Anatomia Patologica di Aversa entro 21 giorni dall'intervento e il TEAM Multidisciplinare (Oncologo, Anatomo-Patologo, Radiologo, Chirurgo) valuta il prosieguo del percorso terapeutico e stila una Scheda Collegiale che riporta tutti gli attori coinvolti nel processo e che viene consegnata alla paziente il giorno della prima Visita con l'Oncologo. Nell'ambito della riunione multidisciplinare settimanale si discutono anche i casi delle pazienti già sottoposte al percorso diagnostico di II livello e si programma l'iter terapeutico successivo (chemioterapia neoadiuvante e/o intervento chirurgico).
Cosa fare dopo per le donne nella fase post operatoria
Presso le UUOO di Diagnostica e Chirurgia Senologica del PO di Marcianise, il martedì mattina, e presso l'UO di Diagnostica Senologica di Caserta, il venerdì mattina, è stato inoltre, istituito l’ambulatorio di Follow-Up per le pazienti già operate di carcinoma mammario.
Immagine Mammella