Tutela Acqua Pubblica

La ASL Caserta tra i suoi mandati istituzionali, assicura anche tutti i controlli sulle acque potabili che servono l’intero territorio di competenza: i riferimenti normativi che dispone tali controlli per la tutela della salute pubblica si possono ritrovare nel Decreto Legislativo 31/01 e s.m.i. Per acque potabili o destinate al consumo umano si intendono tutte le acque, qualunque sia l’origine, allo stato naturale in cui si trovano o dopo trattamento che siano: fornite al consumo umano, utilizzate da imprese alimentari mediante incorporazione o contatto per la fabbricazione, il trattamento, la conservazione, l’immissione sul mercato di prodotti e sostanze al consumo umano.
I campioni di acqua che vengono poi analizzati, sono prelevati:
alla sorgente, ai pozzi ed al punto di presa delle acque
agli impianti di adduzione , di accumulo e di potabilizzazione
alla rete di distribuzione ed al punto di consegna
L'ARPAC assicura costantemente i controlli pubblici per conto della ASL Caserta e li trasmette al Dipartimento di Prevenzione. Anche gli Enti gestori, a loro volta, sono obbligati ad eseguire controlli interni di tutti gli impianti acquedottistici. Le tipologie d’analisi che possono essere eseguite sono numerosissime. In generale vengono effettuati controlli di tipo chimico e di tipo microbiologico.
Tramite il seguente link è possibile accedere alle analisi delle acque effettuate dall'ARPAC per conto ASL.
Tutela Acqua Pubblica